Logo
Prato Castello

Prato - visita classica


  • a piedi

  • accessibile

  • Durata media 2,0

Di origine etrusca, Prato assunse un ruolo politico importante nel Medioevo quando venne coinvolta nella lotta tra il papato e l'Impero di cui rimane la testimonianza architettonica del castello, edificato per volere dell'imperatore Federico II di Svevia. Nello stesso periodo Prato si sviluppa anche come centro di produzione tessile con imprenditori lungimiranti come Francesco Datini, il famoso mercante di Prato. La città ebbe poi il suo apice culturale e artistico nel Quattrocento, come testimoniano opere di Filippo Lippi, Donatello, Botticelli ed altri maestri toscani.

La nostra visita guidata di Prato prevede un itinerario a piedi per le strade del centro storico, partendo dall’imponente Castello dell’imperatore Federico II di Svevia, uno dei rari esempi di architettura sveva nell’Italia centrale. A pochi passi sorge uno dei capolavori dell’architettura rinascimentale, la Basilica di Santa Maria delle Carceri, sapiente opera di Giuliano da Sangallo. Si prosegue quindi attraverso le antiche strade del centro, dove emergono molte case-torri ben conservate, e si arriva fino alla Cattedrale di Santo Stefano in stile romanico-gotico, con i suoi preziosi affreschi di Filippo Lippi e la facciata con il peculiare pulpito angolare, opera di Donatello e Michelozzo. Infine il percorso tocca la piazza del Comune, centro politico e commerciale di Prato, dove ancora oggi si trovano gli antichi palazzi sedi delle istituzioni medievali.

Durata media: 2,0 ore

Prezzo: 150,00 € fino a 20 persone + € 2,00 per ogni persona in più

Ingresso: Duomo, Cappella Maggiore (affreschi Filippo Lippi): intero € 5,00; ridotto € 4,00 dai 7 ai 14 anni, over 65, gruppi oltre le 10 persone); ridotto € 3,00 per le scuole

Parlato